Luna e Sole con me.

Porto la luna con me
in tutte le sue fasi.
Si ripetono, mi cambiano;
finisco con l’assomigliarle.
Porto il sole con me
in tutto il suo calore
Mi riscaldo,fuoco e fiamme mi avvolgono;
finisco con l’assomigliargli.
Un po’ di lei,un po’ di lui.
Le parti si fondono,litigano
ma nessuna s’impone sull’altra.
Vivono entrambe…
Ed infine ho tutto e niente.
Ho niente ed ho tutto.
Incontro tanti “sole e luna.”
Ma cosa sono??
Sole e luna.
Sono sole e io luna sola

Lunatica Repressa

Sto bene…Sempre.

Mi mancano le parole,
non riesco più a capirmi.
Quel che provo è confuso.
È da un po’ che non scrivo.
Quel che riusciva a dare un ordine
è andato perduto
ed io sono persa in me stessa,
nel mio labirinto di emozioni.
E come sempre sto bene.
Sto bene…
Sempre.

Lunatica Repressa

Ogni canzone fa male.

Ti avrei dedicato tutte le canzoni d’amore.
Ma ,adesso, ogni canzone fa male.
Non ho più parole per descrivere
come ogni nota faccia vibrare il mio cuore
creando terremoti nella mia vita.
Ora ci sono solo macerie.
Devo raccoglierne i pezzi.
E…ogni canzone fa male.

Lunatica Repressa

Domande a “COSA?!” #7

DOMANDE A “COSA?!” #7

PROVACI.       PROVACI? PROVACI UN CORNO!SCUSA EH! (QUESTA NON E’ LA REALTA’)

Signori e signori…e… signori… vabbè.

Sono riapprodata sulla sezione “Domande a Cosa?!” perché ultimamente mi capita spesso di leggere frasi…sapete quelle frasi d’incoraggiamento, quelle che ti dicono “la vita è ingiusta ma tu fregatene e vai avanti” ?? Beh, io adoro quelle frasi.

Ma per una parte di me che le adora, c’è l’altra parte che le odia profondamente!

Ormai credo abbiate capito che nel mio corpo vivono due persone distinte e separate che fanno perennemente a cazzotti per cercare di prevalere una sull’altra. Oggi ha avuto la meglio la mia parte cinica e, devo dirlo, pessimista.

Vi chiederete “Ma cos’è successo a questa dolce palombella che vola gaia sui prati bagnati dalla pioggia dell’ovest?”

Semplice… ho letto questa frase:

-Provaci.

-E se va male?

-E se invece va bene??

 

E no… e no… non andiamo bene così miei cari, perché così risvegliate la parte cinica assopita che cerco da tanti anni di calmare a dosi di Lorazepam!

Nella realtà non funziona così cazzo!!! Nella realtà non bisogna dare come alternativa al “male” il “bene”, ma qualcosa di più concreto! Qualcosa di più… non so… di più…

Per spiegarvi cosa sta partorendo il mio cervello vi scriverò cosa sarebbe successo se avessi avuto anche io una discussione del genere:

-Provaci.

-E se va male?

-E se invece va bene?

-Si, ma se poi invece va male?

-E … ma se va bene??

-Si ma se va male e peggio del va bene no!?! Devo essere pronta al male!

-Si ma tu non lo devi pensare al male, altrimenti non ti godi il bene!

-Ma io non so se va bene! Perciò dico “E se va male”?

-Ma quanto sei pessimista!

-No! Sono coscienziosa, non pessimista! Bucolica imbecille!

-Senti fanculo e fai un po’ come te pare!

-Allora com’è andata?

-E’ andata male…

-Mi dispiace, almeno ci hai provato.

-AMICA DEMMERDA! ACCIRT’! MUORII!! MUORIIII!!

Mi dispiace ma è più forte di me, proprio non riesco a farne a meno. Io sono la maga della “motivazione” (almeno così qualcuno mi ha definito) ma mi rendo conto che in una situazione di stallo in cui devi prendere una decisione non puoi semplicemente dire “E se invece va bene?”… E SE INVECE VA BENE UN CORNO! Dimmi piuttosto:

-Provaci.

-E se va male?

-Gli bruciamo la macchina!

Oppure non so, gli tiriamo le uova alla finestra, gli vomitiamo nello zainetto dei libri, gli scorreggiamo in faccia, gli regaliamo un dolcetto al cioccolato al latte ma dentro c’è il cioccolato fondente! (muuuhahahah che malvagità!)

Insomma cose che sai che non farai mai, ma come a dire “se non va bene, te la caverai perché possiamo sempre mangiarci insieme quantità industriali di gelato”

Non darmi “il bene” come alternativa al “male”… dammi piuttosto quella che potrebbe essere una soluzione ad un eventuale “male”, perché il “male” è proprio brutto!

Per farvi un altro esempio:

E’ come se mi trovassi a “chi vuol essere milionario?”, dove se sbagli la risposta (cioè ti si presenta il “male”) non te ne torni a casa a mani vuote ma con una 500 euro nella sacca. (alternativa al male… che non è il “bene” ma meglio di niente…”^)

Spero di aver reso l’idea… Capisco che la cosa possa essere davvero molto contorta.  :D

La Domanda a cosa di oggi è: Leggendo frasi del genere vi è mai capitato di dire “E NO! Non funziona così nella realtà!” e se si,”Cosa ha partorito la vostra testa?”

E soprattutto “Conoscete rimedi ad eventuali “mali”?

Passo e chiudo… e chiudo chiudo!

Lunatica Repressa.

Nomi,Cose,Città…

Ci son serate in cui,
se ti perdi a giocare
con gli amici di sempre,
tornar bambini è un piacere.
Disposti in cerchio,
un foglio, una penna
e semplicemente noi.
Niente di più.
A cercar parole nessuno era bravo.
Così abbiamo inventato
ed imbrogliato
e tutti siam diventati vincitori.
Nell’amicizia
in fondo è così
un gioco,le risate, i sorrisi sinceri
e si è tutti vincitori.

Lunatica Repressa.

Un Barlume Di Speranza.

Un barlume di speranza 
pervade in mio corpo,
la mia anima malinconica,
se penso di poter realizzare
qualcosa di speciale
con le mie capacità 
che da poco son state svelate.
Fin ora sono rimasta nascosta,
contenta di riuscir in qualcosa
che, anche se era solo mia,
riuscivo a goderne la purezza.
Ma adesso che so 
che non solo io vedo del bene,
la soddisfazione prende il posto
di tutti i fallimenti che mi son creata,
un po' per paura un po' per timidezza
un po' perchè, quando di coraggio ne avevo,
qualcuno mi ha fortemente ostacolato.
Qualcuno oltre me stessa.
Ed adesso sono libera.
Da tutto e tutti e da me.

Lunatica Repressa

Scusatemi per la mia assenza. Ho fatto talmente tante cose tra la fine e l'inizio di quest'anno... cose che ancora devono andare in porto completamente, ma dovrei essere sulla strada giusta per realizzarle. 
Quindi incrociate le dita per me perchè se riesco in queste imprese, per un momento, sarò la donna più felice del mondo.

Ode alla sessione infernale.

Ode alla sessione infernale

Oh inverno,con te porti l’inferno della sessione d’esami
riempi la mia mente di nozioni
e se ci penso mi rompo un po’ i maroni.
E mi vedo ora qui allo specchio
con la faccia bianco latte
senza trucco,sfatta e a tratti fatta
che potrei tranquillamente passar per matta.
Con la sciarpa ci farei un cappio se sapessi
“a che pensavo quando mi han chiesto:
“che ti arruffo un poco il ciuffo?”
Ho freddo e porto ancora le infradito,
Il piede incontra la porta
e mi fracasso pure il dito.
Invoco tutti i Santi a casa mia per natale
tanto “l’aggiungi un posto a tavola” non fa mai male.
La gente per le strade è ancora abbronzata
veste come fosse una sfilata;
io a stento riesco a truccarmi
e allo specchio guardarmi senza frantumarmi.
Io questo freddo non l’accetto
eccetto l’aria natalizia
che mi ricorda che anche una sessione di riposo
prima o poi…inizia.
Mi fa male la capa uè
e mi sa che l’hai capito anche te.

Lunatica Repressa

Incomprensioni.

Parlare e non capirsi,
capirsi e non parlare...
questo è il vero problema.
Le incomprensioni.
Da piccole piogge insignificanti
si trasformano in tsunami del cielo.
Ti lasciano schiacciata
contro un pavimento di ghiaccio
che gela il cuore.

Lunatica Repressa

Aspetto.

Ricordati perchè hai rinunciato al suo pensiero
e hai lasciato che le tue lacrime
cadessero come le foglie d'autunno
e il tuo cuore seccasse
perdendo il suo dolce colore.
Un altro inverno sta per arrivare,
preparati al freddo e alla neve,
aspetta la primavera che tarda ad arrivare
e prova a ricominciare ad amare.

Lunatica Repressa

L'inverno è solo una fase del cuore...prima o poi passa... basta solo aspettare. =)

Domande a “COSA?!” #6

DOMANDE A “COSA?!” #6

STO INVECCHIANDO?? ( Io Vs Bimbi Malefici e Genitori stupidi)

Ohhhh… Era da un po’ che non proponevo qualcosa sulla sezione “Domande a Cosa?!”.
Non credete mica che durante questa lunga assenza io non abbia riempito la mia testolina bacata con domande di dubbia provenienza?? Ho la testa che brulica di domande.
Come una mela andata a male piena di vemicelli,come un formicaio che ha preso le sembianze di un vulcano in eruzione, come un brufolo enorme che sta per scoppiare come un vulcano in eruzione (che schifo d’immagine che vi ho proposto…quasi mi dispiace di averlo fatto), come uno di quegli starnuti che non riesce ad uscire e tu rimani con una faccia da ebete per circa 1 minuto che i tuoi amici scambiano per una nevrosi facciale, come…Ok basta, direi che va bene così, avete capito la cosa no??
Mi dispiace dovervi proporre le mie esperienze di vita, poco interessanti, incredibilmente strambe e utili come un rutto di quelli che ti spostano il ciuffo di lato e che in un solo momento calpestano la tua dignità di donna di classe… MA LO FARO’ LO STESSO!

L’altro giorno ero dalla dottoressa per problemi di stomaco(Quando ti ritrovi ad essere ME, è inevitabile avere problemi di stomaco) e c’era una piccola bimba che aspettava con la madre il proprio turno. La mamma più volte ha ripetuto alla bimba che subito dopo la visita l’avrebbe riportata a scuola, con quel tono di voce come a dire “Così non ti ho tra i coglioni per il resto della giornata” ma non è questo che ha attirato la mia attenzione. La bambina ha iniziato improvvisamente a canticchiare una canzone: ” MI PIACE LA SCUOOOOLA!!! MI PIACE LA SCUOOOOLA!” , il tutto accompagnato da un balletto allegro e gioioso.
Vedete… a me piacciono i ragazzini di oggi. Sono così spensierati, coraggiosi, pieni di energia, con una parlantina niente male, con questa gioia di vivere che ti riempie il cuore…

No davvero… mi avete creduto??

Non voglio fare di tutta l’erba un fascio ma voglio parlarvi della mia realtà.
I bambini sono scostumati, non se ne fottono di niente (come giusto che sia…sono bimbi in fondo),sono sfacciati con le persone più grandi, pieni di energia se si tratta di romperti i coglioni, una parlantina niente male se hai intenzione di creare un dizioniario delle “nuove parolacce” e sono…TRISTIIII…. SEMPREE TRISTIII… c’è sempre qualcosa che non va! Parlo soprattutto delle ragazzine! Eppure hanno tutto… TUTTO! (Forse è proprio quello il problema)
E c’è una cosa…una cosa che potrebbe davvero… davvero… rovinarli.

ASCOLTANO MUSICA DEMMERDA!

Quando ho visto questa piccola bimba di 5-6 anni ho provato un sentimento che raramente si fa largo nel mio cuore…SPERANZA!!
Una speranza che è improvvisamente scemata dinanzi la cafonaggine della madre e a causa del pensiero che prima o poi quella bimba così carina che ama la scuola sarebbe stata presa in giro proprio per questo suo “Strano” amore (Io ho sempre odiato la scuola, ma semplicemente perchè ho avuto un’infanzia di merda da quel punto di vista…Per fortuna, ho sempre amato studiare ed infatti ,non per vantarmi, ma ero considerata una SECCHIONA. Ogni giorno mi ripetevo che prima o poi sarebbe finita, che ce l’avrei fatta ad uscire vittoriosa da quell’istituzione infernale! Nel frattempo ho sofferto di Gastrite , mal di stomaco e cose varie… … … … Già… … …).

Il pensiero che quella bambina sarebbe stata attirata da cose futili durante la sua adolescenza, da amici sbagliati (che ascoltano musica demmerda) e da tante altre cose che sappiamo possono davvero tanto rincitrullire queste piccole generazioni… mi ha riempito di tristezza.

Avrei voluto proteggere quella bambina, prendere a schiaffi la madre che se ne fotteva altamente di quel essere così dolce, prendermi a schiaffi per aver preso a schiaffi la madre della bambina ed infine prendere a schiaffi anche l’amica della madre della bambina che non faceva altro che tenere quel dannato telefono in mano!
La verità è che sto invecchiando… e diventerò una di quelle vecchie signore zitelle che quando parlano iniziano sempre con la frase “AI MIEI TEMPII NOIII…” e poi ” IO NON HO MAI AVUTO QUESTE POSSIBILITA’…” e ancora “PASSAMI IL BRODO DI POLLO”.

Ahahahahahahahahah (Risata nervosa)

Può sembrarvi strano ma fin da piccola mi sono ripromessa una cosa:
“Durante il corso di tutta la mia vita, prenderò quello che c’è di bello,di giusto, di puro in questo mondo e lo proteggerò, lo coltiverò e non lascerò che si deteriori anche se dovrò continuare a dire per il resto dei miei giorni “Dove schifo mi trovo?”… ”
Nel mio piccolo so che ci sono cose che da sola ed anche in gruppo non posso combattere.Ma non importa… inizierò a provare ad essere migliore ogni giorno…

Cavolo… sto proprio invecchiando.

La domanda di oggi è ” Quanto vi sentite vecchi??” e soprattutto ” Quanto vi ho annoiato con questa storia??”
“Voi avete fiducia nelle generazioni future?”

Questa Domanda a cosa?! è diventata troppo seria… Fatemene pentire.

Lunatica Repressa.

Voci precedenti più vecchie

Diario di Viaggio

marzo: 2015
L M M G V S D
« feb    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

La Lunatica su Twitter

aliceinwriting - vita da biblioteca e suggestioni sparse

Bibliotecaria, copywriter, scrittrice con un passato da redattore editoriale. Amante dei libri, della lettura, sensibile al piacere del testo e al grado zero della scrittura, mi occupo di Letteratura, amica esistenziale fin dai tempi dell'infanzia, poi alleata negli studi, infine compagna fedele di vita. I miei campi d'azione: la critica, la riflessione sul romanzo, sui miti, su temi e topoi; la poesia come flusso di coscienza e sottile tecnica semantica; il racconto, finestra aperta su un mondo interiore da narrare con parole in libertà. Postilla doverosa per caratterizzarmi ulteriormente: oltre ai libri, l'enorme, smodata, incontenibile passione per il cinema (sono cresciuta nella videoteca di famiglia, l'ormai serrata Video Days) e per la musica (colonne sonore di film e tanto, tanto, tanto, metal e rock in tutte le sfumature).

avventureurbane

Sarò la vostra osservatrice ninja preferita.

Il Canto delle Muse

Se ho provato momenti di entusiasmo, li devo all'arte; eppure, quanta vanità in essa! voler raffigurare l'uomo in un blocco di pietra o l'anima attraverso le parole, i sentimenti con dei suoni e la natura su una tela verniciata. Gustave Flaubert

L'amore è la distanza di dieci giorni

Il blog di Tommaso Occhiogrosso

Il sabato mattina

...storia di un libro che verrà!

Quaderno di Poesie

di Trilce Marsh Vazquez

Grazia Bruschi - Tra l'incubo e il sogno

Posso essere rondine per tornare, foglia per cadere. Posso essere tutto quando scrivo, anche felice.

Shock Anafilattico

Prove tecniche di gattosità

violenta fiducia

svariate idee d'amore e d'ingiustizia

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

OLTRE LA PAGINA

Oltre le pagine dei libri si nascondono mondi infiniti

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

persempreio

A fine WordPress.com site

Those Men...

Una manciata di uomini.

aliceinwriting - vita da biblioteca e suggestioni sparse

Bibliotecaria, copywriter, scrittrice con un passato da redattore editoriale. Amante dei libri, della lettura, sensibile al piacere del testo e al grado zero della scrittura, mi occupo di Letteratura, amica esistenziale fin dai tempi dell'infanzia, poi alleata negli studi, infine compagna fedele di vita. I miei campi d'azione: la critica, la riflessione sul romanzo, sui miti, su temi e topoi; la poesia come flusso di coscienza e sottile tecnica semantica; il racconto, finestra aperta su un mondo interiore da narrare con parole in libertà. Postilla doverosa per caratterizzarmi ulteriormente: oltre ai libri, l'enorme, smodata, incontenibile passione per il cinema (sono cresciuta nella videoteca di famiglia, l'ormai serrata Video Days) e per la musica (colonne sonore di film e tanto, tanto, tanto, metal e rock in tutte le sfumature).

avventureurbane

Sarò la vostra osservatrice ninja preferita.

Il Canto delle Muse

Se ho provato momenti di entusiasmo, li devo all'arte; eppure, quanta vanità in essa! voler raffigurare l'uomo in un blocco di pietra o l'anima attraverso le parole, i sentimenti con dei suoni e la natura su una tela verniciata. Gustave Flaubert

L'amore è la distanza di dieci giorni

Il blog di Tommaso Occhiogrosso

Il sabato mattina

...storia di un libro che verrà!

Quaderno di Poesie

di Trilce Marsh Vazquez

Grazia Bruschi - Tra l'incubo e il sogno

Posso essere rondine per tornare, foglia per cadere. Posso essere tutto quando scrivo, anche felice.

Shock Anafilattico

Prove tecniche di gattosità

violenta fiducia

svariate idee d'amore e d'ingiustizia

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

OLTRE LA PAGINA

Oltre le pagine dei libri si nascondono mondi infiniti

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

persempreio

A fine WordPress.com site

Those Men...

Una manciata di uomini.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 544 follower